Rilancio della pesca in 5 mosse: il piano del MIPAAF

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali presenta il piano di azioni per il rilancio della pesca e dell’acquacoltura; l’occasione è costituita dalla visita del Ministro Maurizio Martina agli operatori della filiera ittica in Sicilia.

Il Ministro ricorda i numeri del settore  in Italia: 30.000 occupati, 2.2 miliardi di euro di fatturato, 12.000 imbarcazioni che rappresentano  il 14% circa dell’intera flotta europea.

E’ il Ministro stesso ad indicare la priorità: “Il primo punto è ottimizzare l’utilizzo delle risorse comunitarie e utilizzarle per il rilancio di medio lungo periodo del comparto, evitando gli sprechi. Sui fondi della programmazione 2007-2013, purtroppo, abbiamo rilevato il ritardo di alcune Regioni nella spesa delle risorse comunitarie”.

Il piano, presentato dal Ministro Martina insieme al Sottosegretario Giuseppe Castiglione,  si sviluppa attraverso 5 azioni:

  1. “Task force” di sostegno alle Regioni per evitare il disimpegno automatico dei fondi europei Programmazione 2007-2013
  2. Rimodulazione dal 50% al 75% del tasso di cofinanziamento comunitario per le Regioni Obiettivo Convergenza
  3. Semplificazioni
  4. Nuova programmazione Politica Comune della Pesca
  5. 2014-2020.Semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell’Unione europea

Il piano, inoltre, mette  in agenda due eventi da tenersi entro l’anno:

– il “BLUE DAY“,  Convegno internazionale sulla Blue Economy,  il 30 ottobre a Catania

– la Conferenza sull’acquacoltura Mediterranea, prevista a Bari il per giorno 11 dicembre, co-organizzata con la FAO e con la Commissione generale pesca nel Mediterraneo (CGPM).

Scarica  il Piano Pesca

Slide_PIANOPESCA

Collegati al  MIPAAF per leggere la notizia completa

Link al sito  MIPAAF